tab laterale
facebook 
youtube
 
Titolo FOCUS

Focus

 
02/01/2017
Le Bcc del Fvg stipulano la convenzione per i finanziamenti agevolati del Frie
Scadenza: dicembre 2019

La Federazione della Bcc del Fvg, in rappresentanza delle 15 Bcc del territorio, ha sottoscritto la nuova convenzione per l’erogazione dei mutui Frie (Fondo di rotazione iniziative economiche) e dei mutui Fondo per lo Sviluppo delle pmi e dei servizi. Negli ultimi anni, le Bcc sono diventate un partner molto importante di detti Fondi, sperimentando l’utilità del lavoro svolto verso le imprese e la rapidità nella gestione delle pratiche. Una collaborazione confermata, dunque, alla luce dei significativi risultati raggiunti per le “banche del territorio” che fanno dei buoni rapporti con le pmi uno dei loro fiori all’occhiello.

La scadenza della convenzione è fissata per il 31 dicembre del 2019.

Il Frie eroga finanziamenti a tasso agevolato per importi che partono da 100 mila euro, fino a raggiungere un massimo di 20 milioni di euro. Al Fondo per lo Sviluppo delle pmi e dei servizi sono invece affidate le operazioni da 10.000 euro a 8 milioni di euro, in un’ottica di complementarietà con l’intervento del Frie stesso.
Il Frie è uno strumento finanziario agevolativo per le pmi creato dalla Regione, nel 1955, per favorire lo sviluppo del territorio di Trieste e della provincia di Gorizia. Dal 1970, l’operatività del Fondo è stata estesa all’intera regione. Con la riforma del credito agevolato operata dalla Legge Regionale 2/2012, è stata ampliata considerevolmente l’attività agevolativa. La concessione delle agevolazioni è governata da un unico Comitato di gestione per i due Fondi.